Soluzioni In Linea per il Controllo del Processo in tutto il mondo

Verifica Perdite / Rete Condensato / Trascinamenti

Tipici Range di Misura

  • 0 - 10 ppm (Olio in Acqua)
  • 0 - 100 APHA/Hazen (Colore)
  • 0 - 100 mg/l (Aromatici UV)

Verifica Perdite

Questa applicazione è fondamentale per moltissimi impianti chimici. In ogni segmento industriale i produttori richiedono la misura del trafilamento di idrocarburi, aromatici e composti chimici nel range dei ppm, attraverso delle metodiche appropriate. optek ha l’abilità di customizzare le soluzioni tecniche secondo i parametri di ogni applicazione equipaggiando l’impianto con un sistema di controllo in tempo reale affidabile e adatto per qualsiasi condizione di processo.

optek TF16-EX-HT-N sensore di torbidità a luce diffusa con doppio canale

Monitoraggio Scambiatori

Tipicamente quando l’acqua è nel lato di bassa pressione e il potenziale inquinante ( es. idrocarburo) è in quello di alta, questa è una applicazione standard. Nel caso in cui il fluido sporcante sia immiscibile con l’acqua, essa può essere monitorata dal sensore optek TF16-N per la misura della torbidità a luce diffusa, in grado di osservare grezzi, ammine, particelle, idrocarburi ed anche bolle di gas nel range dei ppm. Invece, nel caso in cui il fluido di processo sia miscibile nell’acqua e induca una qualsiasi tipologia di contaminazione chimica o anche una variazione di colore, la stessa acqua può essere controllata con un sensore AF26 ad assorbimento con doppio fascio. Questo sensore può virtualmente individuare ogni impurità che provochi una variazione di colore così come diversi composti chimici nel range dei ppm.

Custodia in acciaio inox con convertitore optek C4000

Se invece la contaminazione fosse dovuta a composti aromatici, il modello AF46 è in grado di scoprirli lavorando in assorbanza nel range ultravioletto (UV).

Il convertitore C4000 riceve i segnali dai sensori e li correla alla concentrazione generando un segnale in uscita per controllare/monitorare il processo. Nel caso in cui, in uno scambiatore a singolo passaggio, venisse utilizzata acqua non trattata, essa potrebbe contenere già di suo della torbidità, tipo gocce di idrocarburo, o anche del colore: l’elettronica C4000 bicanale misura l’ingresso e l’uscita dallo scambiatore offrendo una misura differenziale. A parte il display locale, la serie C4000 genera anche allarmi per un controllo del processo, se possibile, ancora migliore. Disponibili anche le versioni Profibus® PA o FOUNDATION™ Fieldbus.

optek AF46-EX-HT sensore ad assorbimento UV a doppio canale

I sensori ed i convertitori optek possono essere installati in qualunque area pericolosa, fino a 100 bar di pressione e 240°C (464° F) di temperatura operativa. I sensori sono disponibili fino a DN 6” ed equipaggiabili con una infinità di connessioni al processo e materiali costruttivi. L’abilità riconosciuta di optek nel customizzare una soluzione secondo le esatte condizioni di processo offre al management l’opportunità di ridurre i costi operativi, migliorare la qualità del prodotto e minimizzare i tempi morti in produzione.

Monitoraggio condense di caldaia e trascinamenti

optek C4000 Convertitore Fotometrico

Esattamente come per il lato di bassa degli scambiatori, le condense di caldaia, l’acqua di raffredamento ed i trascinamenti del processo devono essere monitorati per prevenire ogni contaminazione della rete condense o similari. La continua verifica in linea della qualità del condensato permette di non sprecare inutilmente energia, acqua e addittivi chimici.

Come il controllo degli scambiatori, così nel condensato vengono impiegati diversi sensori per osservare la presenza del contaminante. Tipicamente nella protezione rete condensato sono utilizzati i sensori optek nella versione per alta temperatura, in quanto l’elevata pressione operativa si accoppia ad una temperatura del liquido ben oltre i 100°C (212°F).