Soluzioni In Linea per il Controllo del Processo in tutto il mondo

Centrifugazione

L’installazione dei sensori optek ingresso/uscita della centrifuga ottimizza nettamente la separazione, riduce gli sprechi e migliora il prodotto.

Carica/Ingresso

optek TF16-N Torbidimetro a luce diffusa doppio canale

L’alimentazione presenta spesso una percentuale di solidi variabile. L’efficienza della separazione può essere veramente migliorata installando dei sensori optek AF16-N o AS16-N per area spettrale NIR a monte del separatore. La portata della carica a quest’ultimo viene quindi ottimizzata dinamicamente in base alla concentrazione della frazione solida.

La portata è quindi settata secondo le richieste del sistema aumentando la performance del sistema prevenendo sovraccarichi o intasamenti del separatore.

Uscita (Scarico)

L’uscita del separatore (scarico) è il punto di installazione più comune per i fotometri di processo. Monitorare in questo punto può aiutare a massimizzare l’efficienza del sistema. Questo perchè diversi sistemi di controllo sull’uscita sono semplicemente riparametrizzati sulla scorta delle operazioni precedenti, strategia valida ma solo con un carico medio di solidi sempre costante.

optek C4000 Convertitore Fotometrico

Un approccio più efficiente è invece il controllo dell’uscita in base alla reale necessità, che è eseguito dai sensori in linea optek. Usando un torbidimetro optek per monitorare l’uscita, i cicli di scarico possono essere ridotti in modo significativo. Tutto ciò incrementa la resa, garantisce le specifiche del prodotto, riduce l’usura meccanica ed evita l’intasamento delle sezioni di filtrazione a valle.

Tipicamente per le bioculture il modello TF16-N a luce diffusa di optek è installabile per misurare le concentrazioni più basse. Invece il sensore AF16-N in assorbanza è comunemente usato per le fermentazioni a densità più elevata.

Scarico frazione solida

Quando si misura via assorbanza il flusso in uscita con frazione solida, un sensore optek equipaggiato con un breve cammino ottico sarà in grado di correlare l’assorbanza medesima con la percentuale in peso. Questo assicura una accurata valutazione della resa ed il controllo della qualità del prodotto.